Pneumatici Invernali o 4Stagioni?

Come noto, mentre con le gomme estive è vietato circolare nei periodi indicati (15 novembre-15 aprile), con le gomme invernali o con le 4Stagioni è concesso viaggiare tutto l'anno (con codice di velocità e carico non inferiori a quelli indicati sulla carta di circolazione). Ma quando convengono le 4Stagioni?

CONTATTACI PER LE NOSTRE OFFERTE 2018

SU INVERNALI o 4STAGIONI

ALCUNE CONSIDERAZIONI TECNICHE

Gli pneumatici estivi, alle basse temperature (al di sotto dei 7 °C) tendono ad indurirsi, perdendo in tenuta e in stabilità. Inoltre, i tasselli, lisci, non sono in grado di far presa su neve o ghiaccio. Il loro utilizzo nel periodo invernale NON è pertanto consentito.

Al contrario, la mescola di cui sono composti gli pneumatici invernali (ricca di Silice per mantenere morbida la mescola anche nel caso di temperature inferiori ai 7 °C) si scalda più rapidamente, evitando di indurirsi; i tasselli, più stretti e alti favoriscono il deflusso dell’acqua riducendo il pericolo di acquaplaning; inoltre, si riempiono di neve e favoriscono la trazione mediante presa neve su neve; infine sugli stessi sono ricavate sottili lamelle che favoriscono ulteriormente la presa su ghiaccio e neve.

L’utilizzo di gomme prettamente invernali durante il periodo estivo è invece consentito dalla normativa vigente perché in queste condizioni la mescola in condizioni di pneumatico non usurato garantisce grip; tuttavia detto utilizzo è caldamente sconsigliato, in quanto a temperature al di sopra dei 7 °C, la gomma tende ad essere “scivolosa” e si consuma troppo rapidamente compromettendo la stabilità del veicolo.

Utilizzare la giusta gomma a seconda del periodo, oltre al rispetto delle normative vigenti, permette di ottimizzare la sicurezza e, non ultimo, i consumi.

Questa considerazione vale anche per le auto elettriche, dove le prestazioni del complessivo ruota sono fondamentali per prolungare la durata della batteria.

L’unica marchiatura riconosciuta dal codice stradale per individuare i pneumatici che possono sostituire l’uso delle catene è la sigla M+S o M&S (Mud + Snow, cioè Fango + Neve) applicata sugli Pneumatici Invernali, sugli Pneumatici Quattro Stagioni e

a volte sugli pneumatici SUV/Fuoristrada (anche se non dichiaratamente 4 stagioni).

Gli pneumatici con marcatura M+S sono considerati, dai regolamenti vigenti, idonei alla marcia su neve ma non dovendo sottostare a nessun particolare test, non certificano alcun livello minimo di aderenza misurata su neve. I pneumatici con marcatura 3PMSF (3 Peak Mountain Snow Flake), invece, sono pneumatici che hanno superato test di omologazione previsto dal Regolamento Europeo UN ECE 117 che certifica il superamento di una soglia di aderenza sulla neve.

É raccomandato montare i pneumatici invernali/4Stagioni su tutte e quattro le ruote per una migliore stabilità del veicolo e per maggior sicurezza, obbligatoriamente se il veicolo è un 4x4.

Altra cosa importante, il battistrada. Anche se la legge prevede uno spessore minimo di 1,6 millimetri, di solito un invernale che va sotto ai 4 millimetri perde le caratteristiche per cui è nato, quindi verificare lo stato del battistrada è fondamentale per la sicurezza di marcia. Lo stesso dicasi se si utilizzano oltre i 4 anni: la mescola morbida, infatti, tende a indurirsi per cui il rischio è che dopo un certo periodo di tempo l'invernale perda le caratteristiche migliori per la frenata o l'evacuazione della pioggia.

I PNEUMATICI 4 STAGIONI: COSA SONO?

I modelli più recenti di pneumatici 4 stagioni (allSeasons) sono omologati per l'inverno ma offrono la possibilità tecnica di poter essere utilizzati anche in estate; rinunciando a prestazioni straordinarie, rappresentano un buon compromesso per poter circolare in qualsiasi periodo dell’anno con soddisfacenti margini di sicurezza.

Se una gomma estiva tiene meglio la strada e consente buone frenate in condizioni di asciutto durante la stagione calda e poi decade in inverno, e viceversa una gomma invernale offre il meglio in condizioni di freddo e bagnato diventando invece un poco più scivolosa in estate (in alcuni casi allungando gli spazi di frenata con un comportamento un poco più elastico in curva) la gomma 4 stagioni avrà un comportamento mediamente buono in tutte le circostanze, ma al di sotto dei livelli di eccellenza della gomma specializzata.

La mescola è caratterizzata da un maggiore contenuto di silice rispetto alle gomme estive; il disegno del battistrada, se confrontato con quello delle tipiche gomme estive, evidenzia canali per l’espulsione dell’acqua più marcati e un numero maggiore di lamelle, ma non troppo elevato, per evitare attrito eccessivo che le deteriorerebbe velocemente durate la stagione estiva.

I PNEUMATICI 4STAGIONI: AFFIDABILITA’

I test effettuati dall’Ente tedesco di supervisione tecnica GTÜ concludono che «non ci sono riserve importanti per quanto riguarda la sicurezza”.

Per la rivista Auto Bild, «vale sicuramente la pena di prenderli in considerazione al momento del cambio-gomme, sapendo però che i risultati sono convincenti in particolare sui prodotti top di gamma e che gli estivi e gli invernali dedicati non possono essere ancora battuti in alcune aree di prestazione specifiche».

ALLORA? PNEUMATICI INVERNALI O 4STAGIONI?

Lo schema seguente riepiloga le varie combinazioni di utilizzo e l’equipaggiamento consigliato.

Periodo Utilizzo Tipo di pneumatico Estivo Invernale 4Stagioni INVERNO Consentito NO SI SI Consigliato NO SI Dipende

ESTATE Consentito SI SI SI Consigliato SI NO Dipende

L’impiego delle AllSeasons dipende dall'uso che si fa della vettura, delle strade percorse e dai chilometri percorsi in inverno. Essi sono indicati innanzitutto per coloro che non amano essere obbligati al cambio di gomme al passaggio estate/inverno e viceversa.

Dal punto di vista della sicurezza, gli pneumatici quattro stagioni sono una buona scelta se si guida in zone dove la neve cade raramente e le temperature anche in inverno sono relativamente alte. In queste situazioni la differenza di prestazioni è talmente ridotta da essere praticamente impercettibile. Una berlina o una piccola vettura usata prevalentemente in città o nei tratti extraurbani, con le 4 stagioni può avere un buon rendimento.

Se invece si possiede una berlina di grosse dimensioni, si viaggia spesso in autostrada o a volte anche in montagna, o si vive in montagna o comunque in zone dove la neve cade spesso e la temperatura solitamente scende sotto il limite dei 7° C, allora è consigliabile prevedere una doppia gommatura, invernale ed estiva.

Dal punto di vista del risparmio, le gomme 4Stagioni possono essere convenienti se non si percorrono molti chilometri (indicativamente circa 10.000 km/anno); con le invernali pure, si rischierebbe di trovarsi, dopo 4 o 5 anni, con gomme, sia estive sia invernali, dure e screpolate non più in grado di garantire il giusto livello di sicurezza e che quindi andrebbero comunque sostituite senza essere state “sfruttate” completamente.

Al contrario, per percorrenze maggiori il “risparmio” nel numero di treni di gomme (si acquisterebbe un treno di gomme, anziché due), verrebbe perso per una maggiore spesa in un secondo momento: percorrendo molta strada, si avrebbe un’usura maggiore, soprattutto nel periodo estivo, quindi si dovrebbe poi acquistare pneumatici nuovi molto più di frequente.

PER INFO SULLE NOSTRE OFFERTE 2018 PER PNEUMATICI INVERNALI o 4STAGIONI, CONTATTACI E STUDIEREMO INSIEME LA GIUSTA SOLUZIONE PER TE!

Post in evidenza
Post recenti
Archivio
Cerca per tag
Non ci sono ancora tag.
Seguici
  • Facebook Basic Square

© 2016 Copyright F.lli Ruffini & C. srl | P.I.: 00112620430 | e-mail: info@officineruffini.it | 0733/884065 - 880650