HOME - I NOSTRI SERVIZISERVIZIO PNEUMATICI

PNEUMATICI: AFFIDALI A NOI

  Presso la nostra sede:

  • preventivo/vendita pneumatici, di qualsiasi marca e tipologia (estivi, invernali, 4stagioni) o con migliore compromesso qualità/prezzo;

  • equilibratura, montaggio con chiave dinamometrica (su cerchi sia in ferro sia in lega) ed eventuale cambio valvola;

  • inversione ruote tra gli assi con equilibratura;

  • convergenza;

  • riparazione forature;

  • deposito per cambio gomme estive/invernali.

OK, MA QUALE MISURA SCEGLIERE?

E' consentito l'utilizzo di pneumatici aventi indice di carico e di velocità non inferiori a quelli riportati sulla carta di circolazione (salvo il caso dei pneumatici invernali - vedi "l'angolo della tecnica" a fondo pagina). Nessuna differenza è invece ammessa riguardo le misure dello pneumatico.

 

In generale le sigle riportate sul fianco dello pneumatico hanno i seguenti significati (es. 205/55 R 16 91V):

  • 205/55 = larghezza del battistrada (in mm) e rapporto d'aspetto. Il rapporto d'aspetto indica il grado di ribassamento della gomma, cioè la distanza dall'interno cerchio a terra espresso in percentuale rispetto all larghezza (in questo caso, tale distanza è il 55% della larghezza).

  • R = pneumatico a struttura radiale: fa riferimento al metodo di costruzione oggi più diffuso (con fili d'acciaio disposti radialmente). Se utilizzabile a velocità superiore a 240 km/h, il simbolo è ZR.

  • 16 = diametro del cerchione, in pollici

  • 91 = "indice di velocità", un codice alfabetico che, secondo una tabella, indica la velocità massima alla quale può essere usato il pneumatico;

  • V = "indice di carico", un numero in codice che, secondo una tabella, indica il carico massimo ammesso sulla ruota

Sullo pneumatico compaiono poi simboli/sigle aggiuntive:

  • Senso di rotazione obbligato, nei pneumatici con intagli asimmetrici che hanno un disegno degli intagli del battistrada differente tra interno ed esterno che li rende adatti ad esigenze diverse. L'esterno, meno intagliato, garantisce ottime risposte in curva e massima tenuta sull'asciutto mentre l'interno, più intagliato, permette al meglio il drenaggio e l'evacuazione dell'acqua in condizioni di bagnato;

  • TWI = (Tread Wear  Indicator). Si tratta di sei risalti presenti negli incavi longitudinali del battistrada delle vetture, che sporgono dal fondo di 1,6 mm. Sono equamente spaziati tra loro e quando emergono in superficie, anche in un solo punto, segnalano la necessità di sostituire la gomma per aver raggiunto il limite di usura ammesso per legge.

  • Tubeless: può essere utilizzato senza camera d´aria

  • DOT: (Department Of Transportation) è una marcatura legale richiesta in molti Paesi per poter commercializzare il prodotto. Le ultime 4 cifre indicano la settimana (prime due cifre) e anno (ultima cifra o ultime due cifre) di costruzione

  • M+S: (Mud + Snow, cioè Fango + Neve) indica un pneumatico "per uso invernale", cioè particolarmente adatto per pioggia, neve sciolta e fango e basse temperature; inadatto per uso ad alte temperature ed all´asciutto.

  • Simbolo 3PMSF (Three Peak Mountain Snow Flake, fiocco di neve racchiuso nel profilo di una montagna a tre picchi), certifica che il pneumatico ha superato specifici test invernali.

  • "Reinforced": presente quando il pneumatico, nel tipo per veicoli merci leggeri, ha una struttura rinforzata rispetto al tipo per autovetture.

  • Simbolo indicante che il pneumatico è di tipo "run flat", in grado cioè di funzionare anche sgonfio ad una velocità di almeno 80 km/h per una distanza di 80 km; in questo caso è presente anche la lettera F prima del diametro del cerchione

  • Marchio di omologazione, secondo Regolamento ECE-ONU ) oppure secondo la Direttiva 92/23; il numero dentro la cornice indica il Paese di omologazione, i numeri dalla terza cifra in poi fuori della cornice indicano il numero di omologazione

CONSIGLI UTILI

Gli pneumatici devono essere sostituiti quando lo spessore del battistrada raggiunge o è inferiore al limite di 1,6 mm.

 

Controlla la pressione di gonfiaggio dei tuoi pneumatici almeno una volta al mese e prima di ogni lungo in cui si prevedono velocità elevate.

Uno pneumatico può avere una pressione del tutto insufficiente anche senza sembrare sgonfio. La pressione corretta è un fattore che incide sulla sicurezza e la durata degli pneumatici. I nuovi veicoli sono dotati di sistema TPMS (Tire Pressure Monitoring System) che avverte il guidatore in caso di insufficiente pressione pneumatici mediante accensione spia di segnalazione su quadro strumenti.

Se l'assetto geometrico del veicolo non è corretto (allineato), la tenuta di strada può risultare compromessa, mettendo a rischio la sicurezza. È buona norma controllare eventuali disallineamenti ad ogni intervento di manutenzione o in occasione delle revisioni di legge.

 

È buona norma controllare l'equilibratura degli pneumatici ad ogni permutazione di posizione sul veicolo. L'equilibratura consente ai pneumatici di rotolare senza emettere vibrazioni, previene l'usura precoce del pneumatico e protegge le sospensioni, il sistema di sterzo e i cuscinetti del veicolo, contribuendo in misura significativa al comfort dei passeggeri.

 

Per contribuire a prolungare la durata chilometrica degli pneumatici, si raccomanda di permutarne le posizioni

(inclusa la ruota di scorta, se possibile) ogni 10.000 / 13.000 km.


La valvola è un elemento importantissimo che contribuisce alla tenuta all'aria dei pneumatici. Subisce una pressione elevata e si deteriora gradualmente a causa delle forze che la rotazione della ruota esercita su di essa. È raccomandabile sostituire le valvole ad ogni sostituzione degli pneumatici. 

L'ANGOLO DELLA TECNICA: PNEUMATICI INVERNALI

Si tratta di pneumatici aventi mescola del battistrada, che al contrario di quella delle gomme normali, è ricca di silice: lo pneumatico entra così più facilmente e velocemente in temperatura di esercizio e, mantenendo una elevata elasticità dei tasselli, garantisce una migliore aderenza.

Inoltre il disegno del battistrada è ricco di lamelle per facilitare "l'aggrappaggio" alla neve. Quando la temperatura scende sotto i 7 °C gli pneumatici invernali offrono migliori prestazioni degli estivi non solo sulla neve, ma anche sul bagnato.

Le gomme  invernali sono dotate della marcatura M+S (Mud+Snow, fango + neve). La presenza aggiuntiva del simbolo 3PMSF (Three Peak Mountain Snow Flake, fiocco di neve racchiuso nel profilo di una montagna a tre picchi), certifica che il pneumatico ha superato specifici test invernali e può essere posto sia sui "winter" sia sui "quattrostagioni" di buon livello.

In Italia gli pneumatici invernali o le catene da neve a bordo sono obbligatori sulle strade che si possono innevare dal 15 novembre fino al 15 aprile dell'anno successivo (nella regione autonoma della Valle d'Aosta l'obbligo va dal 15 ottobre al 15 aprile), anche se è previsto un periodo di 30 giorni prima per montarle e 30 giorni dopo per smontarle. 

Per gli pneumatici invernali è prevista una deroga sul codice di velocità (ma non sull'indice di carico) che può essere perciò inferiore a quello indicato nella carta di circolazione, purché maggiore o uguale a "Q" (160 km/h). In questo caso, è però necessario applicare nell'abitacolo un'etichetta visibile dal guidatore che avverta di tale limitazione. Tali pneumatici non possono però essere utilizzati nel periodo estivo (dal 16 aprile sino al 14 ottobre), ma si ha un mese di tempo, come detto, per la loro sostituzione (fino al 15 maggio). 

Invece le misure invernali riportate sulla carta di circolazione non hanno limitazioni temporali di utilizzo, anche se è controproducente utilizzare i pneumatici invernali quando fa caldo, perché in tali condizioni le prestazioni degli estivi sono decisamente migliori e il battistrada delle winter si usura molto rapidamente.. 

Le misure con marcatura M+S riportate sulla carta di circolazione sono riservate ai pneumatici invernali, ma non sono vincolanti: essi si possono montare di qualsiasi altra dimensione presente nella carta stessa.


Anche se il Codice della Strada prescrive per le winter lo stesso valore di spessore del battistrada delle gomme estive, ovvero 1.6 mm, l'aderenza sulla neve si riduce drasticamente quando lo spessore del battistrada scende sotto i 4 mm, quindi è bene sostituirli quando raggiungono questa soglia.

© 2016 Copyright F.lli Ruffini & C. srl | P.I.: 00112620430 | e-mail: info@officineruffini.it | 0733/884065 - 880650